La prima definizione di agglomerato è riportata nella Direttiva Europea 91/271/CEE, art. 2 punto 4:

«Agglomerato»: “area in cui la popolazione e/o le attività economiche sono sufficientemente concentrate così da rendere possibile la raccolta e il convogliamento delle acque reflue urbane verso un impianto di trattamento di acque reflue urbane o verso un punto di scarico finale”.

Pressoché identica è la definizione contenuta nel Decreto Legislativo n. 152/06, art. 74 c. 1 lettera n), per cui si intende agglomerato “l'area in cui la popolazione, ovvero le attività produttive,  sono concentrate in misura tale da rendere ammissibile, sia  tecnicamente  che  economicamente in rapporto anche ai benefici ambientali conseguibili, la raccolta e il convogliamento delle acque reflue  urbane  verso  un  sistema di trattamento o verso un punto di recapito finale”..

Tale definizione è stata recepita anche dalla DGR 17 maggio 2006 – VIII/2557, aggiornata e revocata dalla più recente DGR del 12 dicembre 2013 - n. X/1086, con cui la Regione Lombardia ha fissato scenari e criteri metodologici per l’individuazione degli agglomerati.

 Considerato che le elaborazioni del presente Piano d’Ambito risultavano già concluse prima dell’entrata in vigore della DGR n. X/1086 del dicembre 2013, si sottolinea che tutte le considerazioni e le valutazioni sono state fatte sulla base delle precedente normativa regionale. Contestualmente alle attività di ricognizione che il Gestore dovrà avviare nei primi anni di affidamento, si provvederà ad aggiornare la definizione degli agglomerati applicando i nuovi criteri regionali, sia in merito alla perimetrazione che alla determinazione del carico in essi generato.

 Dopo la prima individuazione degli agglomerati, avvenuta formalmente con la Delibera n. 11 del 27.12.2010 dell’Assemblea Consortile dell’Autorità d’Ambito Territoriale Ottimale della provincia di Como, si è provveduto a recepire le osservazioni inerenti alla definizione grafica presentate dai Comuni o dai Gestori, al fine di affinare i dati a disposizione e di avere un quadro pianificatorio quanto più attendibile possibile.

 Dalla lettura di queste normative di riferimento e dei documenti ad esse integrativi, appare chiaro che la delimitazione dell’agglomerato dipende in primo luogo dall’individuazione di determinati dati territoriali, con particolare riferimento alla densità insediativa ed alla densità produttiva, a seconda delle quali un centro o un nucleo abitato potrà pertanto essere caratterizzato come “agglomerato” o come “insediamento/nucleo isolato”.

Valid XHTML 1.0 Strict   Validazione CSS W3C   Validazione WAI-A WCAG 1.0